Sarebbe inesatto sennonche rapportarsi unicamente alle dolci colline, ai campi coltivati e agli opulenti grappoli nati negli infinti filari di vigne.

Fin dai tempi antichi la Toscana e una paese fecondo. E’ in realta nelle menti brillanti dei suoi abitanti perche troviamo alcuni degli esempi piuttosto alti di fecondita intellettuali. Conosciamo oggi piu da presso tre dei poeti toscani ancora famosi della scusa della bibliografia italiana, perche con le loro rime hanno reso immortale la loro terreno.

Poeti toscani del XII eta: Dante, Petrarca e Bocaccio

L a Toscana, culla del rinnovamento, e una territorio dotata di una magnifica pretesto e tradizione, le cui radici umanistiche sono fissate tenacemente ai valori della abitudine cerebrale, artistica, architettonica e gastronomica italiana.

Tenuta di famosi personaggi storici, di opere d’arte, di monumenti e borgo, facendo un variazione indietro nel tempo vede cominciare nel XIII mondo una canzone d’amore, la canto toscana, non discorde da quella dei poeti della palazzo siciliana ciononostante adattata al insolito volgare e innestata nel condizione atmosferica dinamico e conflittuale delle citta comunali. I poeti toscani riconducibili verso corrente tradizione vengono definiti ‘rimatori toscani’ ed affiancano all’amore affabile nuovi contenuti politici e morali.

Firenze e la averi del Rinascimento italico, dimora della prestigiosa corridoio degli Uffizi, casa di inizio di Dante entro i tanti, e lettino della pezzo italiana e della cultura occidentale. Di piu Firenze e da ammirare di nuovo Arezzo, una tipica citta della Toscana, paese di alba di Francesco Petrarca, cantore del tonto Medioevo e primo classicista della storia.

Dante Alighieri

Tra i poeti toscani e d’obbligo conferire in originario il sublime cantore. La “Commedia“, denominata “Divina Commedia” da Boccaccio e dunque normalmente richiamo a allontanarsi dalle edizioni per giornale del 1555 per cautela di Ludovico benevolo, rappresenta la oltre a abile trattato della produzione letteraria italiana e una delle con l’aggiunta di grandi della bibliografia totale, conosciuta e studiata con compiutamente il mondo.

Dante Alighieri compose la Divina inganno in terzine, mediante pezzo rozzo toscana, frammezzo a il 1304 e il 1321 suddividendola in tre parti, chiamate cantiche, Inferno, espiazione e eden, ognuna delle quali conserva da 33 canti. Dante vi racconta il conveniente esplorazione di traverso i tre regni ultraterreni, descrivendo sennonche un’ampia e drammatica rappresentazione della realta del proprio eta, individuando nel contempo temi perche appartengono all’uomo di tutti i tempi.

Francesco Petrarca

Aretino di inizio, e status singolo redattore, aedo e pensatore italico, accorto il antesignano dell’umanesimo e ciascuno dei fondamenti della bibliografia italiana, soprattutto ringraziamento alla sua associazione ancora autorevole, il Canzoniere, patrocinato che razza di linea di preminenza stilistica da Pietro Bembo nei primi del Cinquecento. Adulto corrente, slegato ora dalla idea della madrepatria modo mater e divenuto residente del puro, Petrarca rilancio, mediante contesto saggio, l’agostinismo sopra antitesi alla scolastica e opero una rivalutazione storico-filologica dei classici latini.

Tra i poeti toscani del adatto epoca, fu assertore di una accelerazione degli studia humanitatis in conoscenza antropocentrico (e non oltre a mediante cifra generalmente teocentrica). Petrarca (affinche ottenne la laurea poetica per Roma nel 1341) spese l’intera sua cintura nella riproposta culturale della poetica e della serenita antica e patristica di sbieco l’imitazione dei classici, offrendo un’immagine di lui che propugnatore di bonta e della lotta contro i vizi.

La storia medesima del Canzoniere, invero, e piuttosto un distanza di rivendicazione dall’amore affascinante verso Laura cosicche una fatto d’amore, e durante quest’ottica si deve apprezzare addirittura l’opera latina del Secretum. Le tematiche e la indicazione intellettuale petrarchesca, oltre ad aver giustificato il organizzazione formativo letterario, diedero inizio al evento del petrarchismo, inquieto ad parere stilemi, linguaggio e generi poetici propri della lavoro lirica comune dell’Aretino.

Giovanni Boccaccio

Last but not least dei grandi poeti toscani perche hanno indicato la storia della letteratura italiana e Giovanni Boccaccio. Nasce con Toscana (al momento non sappiamo per mezzo di sicurezza nel caso che per Certaldo oppure per Firenze) nel 1313. Guadagno di una rapporto illegittima entro il caposcuola, il mercante Boccaccino di Chelino, e una donna di ambiente collettivo spregevole, viene riconosciuto e aumentato dal padre verso Firenze.

E poi la acrobazia del Filostrato (1335, e qualora pieno la datazione delle opere di Boccaccio ha sollevato molti dubbi), carme sopra ottave cosicche narra le vicende amorose di Troilo, frutto del maesta troiano Priamo. Il Filocolo (1336-1337) e invece un invenzione mediante testo in precedenza piu maturato, offerto a descrivere l’amore tormentato di Florio e Biancofiore.

Il Decameron

Un prossimo carme d’amore, questa volta di gusto poeta epico (alquanto che l’autore recupera la assegnazione durante dodici libri tipica dell’Eneide), e il Teseida delle sposalizio d’Emilia, combinazione con il 1339 e il 1340. Caratteristica citta verso tutte queste opere (e poi fondamentale per ormai tutta la produzione boccaccesca) e il passione affettuoso, non di raro di temperamento autobiografica. Boccaccio, ad campione, immagine unito conformemente il popolarita di Fiammetta una certa Maria d’Aquino, presunta figlia di Roberto d’Angio e ispiratrice d’amore in il immaturo redattore.

Dopo la peste del 1348, inizia il suo meraviglia, il Decameron, giacche concludera nel 1351: l’opera, una antologia di cento novelle raccontate da dieci giovani narratori durante dieci giorni, non e semplice il trattato piu famoso dello poeta fiorentino, eppure una vera e propria riunione di complesso il puro municipale e commerciale del epoca, e unito dei libri piu importanti verso l’intera racconti dell’ovest.